APOS, COS e FISIEO contestano il ddl sulle discipline bio naturali della regione Sicilia


23 Giugno 2015

Negli ultimi 10 anni  sono state approvate diverse leggi regionali sulle discipline bio naturali.
La maggior parte (tre del Piemonte, due della Liguria, una del Veneto, , una dell’Emilia Romagna ), sono state impugnate dal Consiglio dei Ministri e inviate alla Corte Costituzionale per il vaglio sulla loro costituzionalità.
Tutte le leggi esaminate dalla Corte sono state giudicate incostituzionali.
La motivazione è sempre stata (e questo valga per tutte) quanto scritto nella sentenza n. 93, dell’anno 2008, relativa alla III legge del Piemonte Sentenza

UMBRIA
A fine 2014 la regione Umbria ha approvato una legge regionale relativa alle DBN che è stata prontamente impugnata dal Consiglio dei Ministri e inviata alla Corte Costituzionale.
L’udienza è stata fissata per il 20 ottobre 2015 L.R. n. 19-2014 BUR – UMBRIA

SICILIA
Negli ultimi due anni, in Sicilia, è stato portato avanti un disegno di legge sulle DBN.
Il primo firmatario è l’On. Bruno Marziano, Presidente della III Commissione Attività produttive.
L’Assemblea Regionale Siciliana ha assegnato l’esame del ddL alla V Commissione Cultura, formazione e lavoro, la quale, in data 10 giugno, ha sentito l’On. Marziano. DDL Sicilia

Come è noto, nel gennaio 2013, il Parlamento nazionale ha approvato la legge 4/2013 “Disposizioni in materia di professioni non organizzate (in questo sito alla voce: Leggi e progetti di legge”), che regolamenta in modo “moderno” il grande settore delle professioni non regolamentate.
“Moderno”, in quanto gli obiettivi principali della legge sono:
1) tutela del consumatore
2) formazione permanente e rispetto del codice deontologico da parte degli operatori
3) delega agli enti più interessati e più competenti dei vari settori, cioè le associazioni professionali
4) nessuna esclusiva: in quanto l’attività delle associazioni professionali è in concorrenza.

Sulla base delle considerazioni su esposte, le tre associazioni professionali dello shiatsu (APOS, COS e FISIEO) , hanno ritenuto opportuno inviare una mail agli esponenti politici incaricati di valutare il ddL, con l’invito a bloccarne l’iter legislativo.
Leggi il testo  Mail On. Marziano