FAIL (the browser should render some flash content, not this).

È molto difficile scrivere qualcosa nominando il terremoto che sta mettendo così a dura prova il centro Italia senza scrivere cose banali o retoriche. Senza farsi trascinare dalla facile (seppur giustificata) commozione.

In momenti come questi, si accende il desiderio di poter essere d'aiuto, la voglia di poter contribuire anche in minima parte ad alleviare le sofferenze di chi si trova a dover affrontare situazioni di una complessità e durezza inimmaginabili.

Noi di APOS non abbiamo fatto eccezione e fin da subito, dopo le prime scosse che hanno flagellato Amatrice, ci siamo guardati in faccia chiedendoci come poter essere d'aiuto.

In questi casi la difficoltà sta nel commisurare, nel pensare, nel rapportare il proprio slancio al ragionamento, sta nel farsi un'unica domanda primaria:

quale sarà la cosa più utile e meno dannosa da fare?

“Primum non nuocere”…per rubare un'espressione al campo medico.

Le zone terremotate sono logisticamente molto complesse, i collegamenti sono stati interrotti, le condizioni sanitarie possono essere talvolta molto critiche, la tensione è palpabile. In queste condizioni la prima cosa da evitare è un intervento spontaneo, scomposto, non coordinato con le forze di Protezione Civile e sicurezza che operano sul territorio. Solo loro hanno il reale polso della situazione e solo loro conoscono le priorità.

read more

img-20161128-wa0005-2

Ringraziare Sasaki sensei per la sua attenzione, per la sua intensità e per la sua passione è scontato ma è doveroso.

Con grande intensità spesso era il primo ad entrare in sala e con una energia sorprendente si metteva in gioco su tutto, dal montare i tatami al condurre le pratiche del risveglio.

Con straordinaria attenzione osservava tutti i momenti di lavoro e anche durante le prove di valutazione  in cui non sarebbe stato direttamente coinvolto, non perdeva mai di vista la pratica, guardava, rifletteva, pensava. La sua presenza era palpabile.

La passione lo portava ad intervenire con forza, ad esprimersi con enfasi, ad essere diretto e concreto al limite, a volte, della durezza.

Durante le giornate di seminario ha tirato il filo del lavoro, legando al proprio hara i partecipanti e portandoli, anzi spingendoli con forza un passo dopo l’altro.

read more

terapie-alternative-13238930Negli ultimi periodi, sono accaduti episodi che hanno scatenato riflessioni e movimenti di opinione attorno alle cosiddette terapie alternative.

In più casi alcune persone con gravi problemi di salute hanno rifiutato le cure mediche previste rivolgendosi a presunti guaritori o a dubbie teorie pseudoscientifiche che rinnegavano l’approccio medico classico e proponevano percorsi differenti spacciandosi per vere e proprie terapie miracolose.

Purtroppo, come spesso accade nella confusione generata dai social network o negli articoli giornalistici che sono seguiti a questi tristi episodi, non si è fatta sufficiente chiarezza e si è preferito fare “di tutte le erbe un fascio”.

Così sono state accomunate e (in buona o cattiva fede) equiparate a queste terapie alternative anche discipline come lo shiatsu che da moltissimo tempo hanno intrapreso un cammino di chiarezza e trasparenza in una direzione veramente molto diversa.
read more

Durante il 38° seminario Nazionale di Aggiornamento e Valutazione che si svolgerà a Principina Terra (GR) dal 26 al 28 novembre 2016, è convocata l’Assemblea Ordinaria degli Associati, in prima convocazione alle ore 9.30 di sabato 26 novembre ed in seconda convocazione alle ore 21.30 di domenica 27 novembre c/o Fattoria la Principina ( Web. http://www.fattorialaprincipina.it Tel. 0564.44141 ).

Ordine del giorno:

1.       Relazione del Presidente sull’attività associativa e sull’andamento sociale, economico ed etico

2.       Ratifica delle modifiche al Regolamento e al Codice Deontologico e di Condotta approvate dal Consiglio Direttivo.

3.       Varie ed eventuali


Domenica 16 ottobre p.v.,  Apos Toscana, offrirà un seminario gratuito a tutti i propri Associati "e agli infiltrati".

L'appuntamento è alle h 10, a San Giovanni Valdarno (Arezzo).

Per ulteriori informazioni e modalità di iscrizione clicca qui